Sarà svelato e benedetto domenica 28 aprile 2019 il medaglione di San Sotero dipinto da Beatrice Monopoli

Ulteriore iniziativa nell’ambito dei festeggiamenti in onore di San Sotero Papa Fondano: domenica sera, 28 aprile 2019, al termine della solenne processione, sarà svelato e benedetto nella chiesa di San Pietro dal vescovo titolare di Fondi,Giuseppe Sciacca, il pregevole medaglione dipinto dall’artista Beatrice Monopoli.

Il quadro, della dimensione di 60 centimetri di diametro, posto su una cornice in legno, è una pittura a olio su tela con foglia d’oro.

Ideata dal parroco del Duomo di San Pietro apostolo Don Gianni Cardillo, l’opera andrà ad arricchire il patrimonio artistico della chiesa già sede della diocesi di Fondi.

Alla cerimonia presenzierà Salvatore De Meo, attuale sindaco della città natale di San Sotero.

La Realizzazione è stata curata dal presidente della Pro Loco Fondi Gaetano Orticelli, associazione che ha dichiarato San Sotero proprio protettore.

Gli eventi hanno avuto inizio martedì 23 aprile scorso e si concluderano lunedì 29 aprile prossimo in collaborazione con il Comune di Fondi, la Parrocchia di San Pietro apostolo e hanno il patrocinio della Regione Lazio VisitLazio – Sito ufficiale del turismo nella Regione Lazio, dell’Amministrazione provinciale di Latina, della XXII Comunità Montana, dei Parchi Naturali Regionali degli Aurunci e Ausoni.

San Sotero, nacque a Fondi da famiglia di origine greca. Fondi era l’antica Fundi, cittadina del basso Lazio, di origine Aurunca a poi Volsca, fu noto anche come il "Papa della carità", mori a Roma nel 175, fu il XII Vescovo di Roma e Papa della Chiesa cattolica. Fu papa in un periodo compreso tra il 166 e il 175, operò la sua missione episcopale interamente sotto l’Impero di Marco Aurelio.